Il sito che viaggia













Informazioni Evento

Data 2012-01-17
Titolo Commento sulla Costa crociere
Descrizione Tanti stanno parlando, ma la' non c'e' nessuno che fa nulla di concreto. 100 si danno visibilita' e 1 agisce. Sarebbe stato sensato far venire nell' immediato del disastro qualche relittaro o speleosub per esplorare i punti piu' reconditi. Almeno non facessero circolare le immagini subacquee di quei pellegrini con il mono da 15, la cintura dei pesi a c.. di cane e gli erogatori che penzolano da tutte le parti e che fanno finta di penetrare nella nave... Adesso ci dovrebbero essere i COMSUBIN: li c'e' qualcuno in gamba. Comunque se c'era qualcuno da salvare ormai e' morto per ipotermia. 2400 tonnellate di fuel sono una cazzata. La Haven se non ricordo male aveva 230.000 tonnellate di petrolio. La nave e' esposta ai venti del 1 e 2 quadrante e normalmente in questo periodo sono piu' da temere le libecciate (da cui e protetta) che possono infierire con onde lunghe e corpose. Il grecale produce onde molto fastidiose nel porto ma tali da smuovere il colosso. Forse lo scirocco potrebbe avere qualche chance in piu'. A quelli che dicono che la nave si e' spostata vorrei ricordare che, anche se non siamo a Mont Saint Michel , abbiamo anche noi una marea. Secondo il mio modo di vedere non ci sono rischi che la nave si muova (anche se egoisticamente spero che scenda a quote non ricreative) a meno di madornali errori durante lo svuotamento e la rimozione. Ho la vaga sensazione che se non interverra' qualche compagnia straniera che se ne frega di tutti quelli che blaterano a vanvera, durante la prossima estate dovremmo abituarci al mutato profilo del Giglio. A questo punto vorrei anche sottolineare che tutti i notiziari concordano nel dire che Schettino passava a 150mt dalla costa ma non e' cosi'! Le Scole sono da considerarsi costa e quindi e' passato a circa 50 metri. Deve essere anche considerato che il passaggio a 15 nodi di un bestione del genere puo' generare un' onda tale da mettere a repentaglio l' incolumita'  di eventuali pescatori sportivi o professionali che si trovino in prossimita' . Si pensi al gozzetto appena fuori dal porto a pesca di calamari... Ciao Luca
Fonte dati Luca Lucarini
Download PDF Download PDF

Non é possibile visualizzare la scheda dell'evento. Controlla di avere installato Flash Player ed eventualmente scarica direttamente la scheda in formato PDF.